bottega intreccio
bottega intreccio

SILENE

angelettiruzza

SILENE, ERGONOMIA DI UN FIORE

Una forma sinuosa e accogliente, un morbido abbraccio di vimini.

L’ultima proposta di Bottega Intreccio, la poltrona Silene, è un oggetto dal fascino ipnotico che rilegge in chiave contemporanea l’archetipo del cesto intrecciato e lo trasforma in complemento d’arredo. 

Una creazione senza tempo e dall’allure fiabesco.

foto Amir Farzad

Il cerchio, elemento base della composizione, replica se stesso in onde concentriche, che si propagano armoniosamente nello spazio tridimensionale. Trama ed ordito rivelano la complessità di un lavoro di intreccio che presuppone abilità tecniche e sensibilità artistica. 

Composta di una comoda seduta in vimini adagiata su una leggera struttura portante in metallo , Silene accoglie e sostiene il corpo come il gambo sorregge la corolla.

“Un fiore che sboccia e si rivela in tutta la sua bellezza”; così la coppia creativa angelettiruzza sintetizza il concept alla base dell’ultima creazione realizzata per Bottega Intreccio. 

Foto di Amir Farzad

L’ispirazione per il design viene dall’osservazione della natura, ed il richiamo alla botanica è manifesto già dalla nomenclatura di prodotto: la silene è una pianta erbacea spontanea e autoctona della flora italiana, che comprende oltre 300 specie.

 Armonia della forma ed estetica funzionale, sono dunque le qualità mimetiche indispensabili per un prodotto che imita la simbologia floreale. 

foto di Amir Farzad

Nella sua duplice versione, in vimini naturale e nella colorazione  verde giada, la nuova poltrona di angelettiruzza per Bottega Intreccio è un omaggio alla natura; un dialogo tra l’iconografia botanica e i principi dell’ergonomia, che si traduce in volumi avvolgenti e confortevoli.